Spezie

Le spezie sono usate per insaporire e aromatizzare cibi e bevande.

Puoi trovare aglio, cipolla, prezzemolo, peperoncino, pepe, menta, salvia, origano, rosmarino, timo, maggiorana, curcuma, zenzero, curry, coriandolo, cardamomo, cannella, noce moscata…

Curcuma. Spezia preziosa come antiossidante per articolazioni e cartilagini: consigliata allo sportivo, e a chi soffre di patologie reumatologiche in forma cronica. Il principio attivo della curcuma (curcumina) è biodisponibile solo se abbinato a un pizzico di pepe nero.

Zenzero. Spezia con proprietà antinfiammatorie, antibiotiche e digestive, molto utile per facilitare la digestione e in caso di mal d’auto, mal di mare e nausea mattutina.

Coriandolo. Spezia con proprietà carminative e antispasmodiche, utile in caso di coliche addominali, difficoltà digestive e gonfiore. Inoltre, aiuta a eliminare i metalli pesanti dall’organismo.

Cardamomo. Molto usato in India come rimedio naturale per le infiammazioni gengivali, la tosse, il raffreddore, i problemi di digestione e l’intestino irritabile. E’ possibile consumarlo anche sotto forma di infuso.

Pepe. Il suo principio attivo, la piperina, facilita la secrezione dei succhi gastrici agevolando la digestione e l’assorbimento dei nutrienti. Inoltre, aumenta la biodisponibilità della curcumina. Sconsigliato in caso di gastrite, ulcere e emorroidi poiché irritante nei confronti delle mucose.

Curry. Mix di spezie di origine indiana, tra cui la curcuma, che è la principale responsabile delle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie del curry. Il curry aiuta anche la digestione e stimola il ritorno venoso.

Peperoncino. Spezia ricca di vitamina C, potente antiossidante, utile per i disturbi da raffreddamento. Il suo principio attivo, la capsaicina, favorisce la secrezione di succhi gastrici, facilitando la digestione.